Entra nel nuovo sito:  www.paulownia-it.com
Entra nel nuovo sito :
www.paulownia-it.com
 » http://www.paulownia-it.com
 » http://puntorisparmioenergia.it

28 Agosto 2014 - 05:04

                                                                  




 


Entra nel nuovo sito: www.paulownia-it.com 

PAULOWNIA

                    PIU' IMITAZIONI, UN UNICO BREVETTO ! ! !

     

LABOFIN SRL COMMERCIAL & FINANCIAL GROUP Brescia

ritira e commercializza in esclusiva solo il legno prodotto dal nostro clone.


STORIA
La Paulownia compare in Europa agli inizi del 1800, importato dalla Compagnia Olandese delle Indie Orientali. Prese il nome attuale dalla nobildonna russa Anna Pavlovna, figlia dello Zar Paolo I (1818). Si diffuse a metà del secolo anche in Italia su tutto il territorio per le sue qualità.
Si narra fosse l’albero preferito da Alessandro Manzoni (1785 – 1873), all’ombra del quale scrisse la sua grande opera “I promessi sposi” (MI). Ispirò Gabrielle D’Annunzio per l’intenso profumo nel giardino della sua abitazione di Pescara (1863 – 1938).
 
INTRODUZIONE
Paulownia, un albero conosciuto anche sotto il nome di “Albero della Principessa” o “Albero dell’uccello Phoenix”, albero di essenza dura con la più veloce crescita  del mondo. Se è coltivato in condizioni corrette, il CLONE PAULOWNIA può superare un altezza di 20 metri in 3 anni, ottimo per produrre legname. Almeno 6 specie di Paulownia sono conosciute: P.Elongate, P.Fargesii, P.Fortunei, P.Giabrata, P.Taiwaniania, P.Tormentosa: è anche conosciuta sotto il nome di Kiri; Paulownia è coltivata in Cina da almeno 3000 anni, negli USA dall’anno 1700 e in Giappone dall’anno 1970, quando il legno di Paulownia è  diventato un’ affare per l’export di miliardi  di dollari. Nell’ anno 1972 è cominciato lo studio in laboratorio, per migliorare la qualità della pianta, fino al raggiungimento, nel 2007, di una pianta perfetta per la coltivazione e produzione del legno in tempi molto rapidi.
ALLUMINIO DI LEGNO
Conosciuta in industria del legno e del mobile come “l’alluminio di legno’’, il Clone Paulownia è il 30% più leggero di qualsiasi altro tipo di legno paragonabile, di essenza dura. Il Clone Paulownia  è resistente alla torsione (cresce dritto), è resistente alla contrazione (non si spacca) e in genere è resistente alla deformazione, resiste a temperature da  -30 a + 50°C.  Ha un legno bello, pulito e nitido. Non ha nodi. Con le sue proprietà di granulazione fine il Clone Paulownia  è un albero dal legno eccezionale per travi, produzione mobili d’arredo, compensato, case prefabbricate e semifabbricate, pannelli interni per le costruzioni, legno da cantiere e qualsiasi altro utilizzo. E’ un legno pregiato ed utilizzato per interni di yacht, finiture di alto prestigio (utilizzato per interni Rolls Royce). Il Clone Paulownia è cresciuto come una fonte di bio-combustibile, un passo importante per risolvere la crisi energetica. L’albero naturale si rigenera con i suoi sistemi esistenti alla radice, guadagnando il nome di “Albero dell’uccello Phoenix’’. Si può raccogliere ogni 3 anni, senza ripiantarla. Le sue foglie hanno una crescita velocissima ed una capacità enorme di assorbimento del biossido di carbonio e polveri, un ottimo nutrimento per bovini e ovini. Cresce perfettamente dritto e senza nodi per 6 Metri circa. LEGNO CATEGORIA A.
La WELL FORESTRY WORLDWIDE – CARBON EMISSIONS ha riconosciuto il Clone Paulownia come miglior assorbitore di anidride carbonica, restituendo ossigeno nell’atmosfera, dichiarandola pianta per il futuro dell’umanità, grazie alle sue proprietà di sviluppo e rigenerazione. Ogni ettaro di piante (circa 600) assorbe in un anno 1200 t di biossido di carbonio (pari alle emissioni rilasciate da un’ auto in 100.000 km percorsi).
La pianta beneficia di un riconoscimento internazionale, passaporto europeo, certificato di qualità europeo e licenza di commercio internazionale, brevetto. Può essere piantata su tutto il territorio europeo, salvo le stabilite condizioni ambientali.
Questo albero ha un ruolo molto importante nella fornitura di legname, legno per l’industria del mobile, legno combustibile e diversi altri settori.
Un attento studio di mercato, ha rilevato un’impennata sul grafico della richiesta di legname in genere nel decennio 2000 – 2010.
E’ quindi, assoluta certezza che nel futuro avremo sempre più bisogno di biomasse e questa è la soluzione per produrle senza intaccare l’esistente patrimonio forestale, salvaguardandone l’inestimabile valore. Ulteriore vantaggio, è che le piantagioni del Clone Paulownia  creano un importante reddito, posti di lavoro diretti ed un ampio indotto.
E’ futuro interesse di PAULOWNIA EU RO.ITALIA SRL creare sul territorio delle piantagioni, una fabbrica per la lavorazione diretta del pregiato legno.                  
Una delle più versatili specie legnose esistenti, il Clone Paulownia, ha acquisito una grande popolarità in Occidente dove la sua coltivazione è in piena espansione, specialmente per la produzione di mobili, compensato e biomassa.
 

Velocità di crescita
 
Altezza Diametro
Anno 1 4 -5 m 8 – 10 cm
Anno 2 10 – 12 m 16 – 20 cm
Anno 3 15 – 20 m 24 – 30 cm
 
3 anni 6 anni 9 anni
Diam. 24 – 30
0,3 mc min. per tronco
Diam. 35 – 40
0,5 mc min. per tronco
Diam. 45 – 60
0,7 mc min. per tronco
 
Il suo sistema di radici profonde da la possibilità di rigenerare le superfici degradate del suolo in modo ecologico. Le sue radici permettono  il miglioramento della qualità del suolo e di mantenere i sistemi sottoterranei di acqua. Può essere messa a dimora in qualsiasi tipo di terreno, anche incolto. Non sono indicati terreni paludosi o argillosi non drenanti. Ama una leggera innaffiatura iniziale ed un leggero contributo irriguo durante la vita, se alloggiata in zone torride.  Il CLONE PAULOWNIA è una specie nuova creata, selezionata, provata e riconosciuta sul piano internazionale da tutti gli specialisti del settore, non si può riprodurre in quanto i semi sono resi sterili, quindi non è una specie invasiva , indifferente dove viene coltivata nel mondo.
QUALITA’ ESSENZIALE
E’ l’albero con la più veloce crescita nel mondo. E’ perfettamente ornamentale, con florescenza bellissima. Nel settore dell'apicultura, 1 ettaro di PAULOWNIA fiorita può dare da 700 a 1000 kg di pregiato miele. E’ o potrebbe essere un’ affare, al livello locale o in una comunità. Il CLONE PAULOWNIA è un albero creato per piantagioni. Al terzo taglio il terreno può essere bonificato con espianto delle radici (possibilità di prolungare il contratto per ulteriori tagli).
Come si ordina?
Questo tipo di albero, sul territorio italiano è acquistabile esclusivamente da PAULOWNIA EU RO.ITALIA SRL che detiene la distribuzione esclusiva ed il controllo della produzione sul territorio italiano. Per poter essere piantato necessita ordine con 10 settimane di anticipo, in quanto servono  8 settimane per la fase incipiente di crescita che si realizza in serre speciali. L’intervallo di 2 settimane è necessario per la fornitura del prodotto a seconda della zona.
Il trasporto avviene con autocarri specifici alla temperatura costante di 16°C.
Per la fornitura è necessario un contratto con pagamento acconto del 30%. La rimanenza verrà saldata al ricevimento delle piante. Costo totale 1 ettaro (600 piante) Euro 5.000,00 omnicomprensivo. 
Quanto terreno necessita?
Per avere una redditività si raccomanda di cominciare con minimo 1 ettaro di terreno. (la redditività è più alta per terreni estesi e piantumazioni frazionate in 3 anni).
Quante piante sono necessarie per 1 ettaro?
Si consiglia la collocazione delle piantine a distanza di 4 mt, quindi 600 alberi per ettaro. La moria dichiarata dalla fabbrica è massimo 1%. Moltissime piantagioni effetuate, moria zero. Alla consegna delle piante da mettere a dimora verranno consegnate 10 piante in più ogni ettaro.
Un albero viene piantato a 8 settimane di vita; si raccomanda la posa a dimora nel periodo tra marzo ed agosto nord Italia e da marzo ad ottobre centro / sud Italia, tutto l’anno per le isole maggiori Sicilia e Sardegna.
PAULOWNIA EU RO.ITALIA SRL ha eseguito test sul terreno e sull’ambiente nelle varie regioni d’Italia, istruendo personale tecnico abilitato a seguire il percorso dalla piantagione ai vari tagli.
Quando si può iniziare il taglio?
La coltivazione del CLONE  PAULOWNIA necessita un primo taglio dell’albero al raggiungimento di 8-10 cm tronco da effettuarsi nel periodo invernale. Questa operazione, detta "taglio tecnico" permette la crescita e lo sviluppo del tronco con poca ramificazione, facendolo crescere perfettamente dritto per circa 6 mt., favorendo la produzione di legname tipo A, senza venature, senza nodi e senza difetti. Il taglio totale può cominciare dopo 3 anni dal taglio tecnico.
Quanto si può guadagnare?
Il prezzo è garantito da contratto (indipendentemente dalle quotazioni del momento). Dopo il primo taglio l’albero crescerà ancora più veloce senza nessun investimento. L’azienda assicura con contratto 3 tagli in 10 anni per il ritiro del legname. Il taglio, il trasporto e l’eventuale bonifica finale del terreno è onere della ns. azienda, specificato nel contratto.
 
Con un piccolo investimento iniziale, un grande reddito nel futuro !
 
Reddito dopo taglio tecnico  3 anni 6 anni 9 anni Bonifica radici Totale
Euro 20.000,00 24.000,00 30.000,00 6.000,00 80.000,00

A fine contratto premio per buona conduzione e conferimento buon prodotto Euro   10.000,00
REDDITO TOTALE DI 1 ETTARO A FINE CONTRATTO     E U R O                                 
90.000,00 


UN RISULTATO INASPETTATO . . . . .

     UN GRANDE PASSO VERSO LA “GREEN ECONOMY”

 
Altre attività di PAULOWNIA EU RO.ITALIA SRL visita sito www.puntorisparmioenergia.com


Home | Chi Siamo | Attività | Prodotti | Vetrina | Contatti | Dove siamo
Sitonline Plus di Euweb.it - “TUTTI I DIRITTI RISERVATI – 2012”